Elba Fishing Blog
Pesca sportiva in mare e in acqua dolce. Tecniche, attrezzature, esperienze.

Come innescare i pellet duri classici e forati (drilled)

Esi­sto­no mol­ti modi per inne­sca­re i pel­let (nodo scor­re­vo­le, baio­net­te, quick-stop, ecc.) ma a mio modo di vede­re ne esi­ste sol­tan­to uno che pre­sen­ti la mas­si­ma ver­sa­ti­li­tà, sia che si trat­ti di pel­let stan­dard che fora­ti (dril­led pel­let). È l’in­ne­sco su hair rig con bait band. Par­lia­mo ovvia­men­te di pel­let da inne­sco duri e dun­que impos­si­bi­li da appun­ta­re diret­ta­men­te sul­l’a­mo. In que­sto bre­ve arti­co­lo vedre­mo dun­que come otte­ne­re vari tipi di pre­sen­ta­zio­ne, qua­le amo abbi­na­re e che ter­mi­na­li utilizzare.

Innesco del pellet con bait band

L’in­ne­sco del pel­let con le bait bands (anel­li­ni ela­sti­ci) è in asso­lu­to il più ver­sa­ti­le in quan­to con­sen­te ogni tipo di pre­sen­ta­zio­ne pos­si­bi­le. Ver­sa­ti­li­tà che può esse­re ulte­rior­men­te aumen­ta­ta se si rea­liz­za un hair rig di tipo scor­re­vo­le, che ci con­sen­te di varia­re la distan­za tra bait band e cur­va­tu­ra dell’amo.

A secon­da del dia­me­tro del pel­let da inne­sca­re sce­glia­mo la bait band del­la misu­ra idonea.

innesco pellet

Ogni pel­let ha un rap­por­to abba­stan­za stret­to sia con la misu­ra del­la bait band che con quel­la del­l’a­mo. La bait band deve poter­si allar­ga­re facil­men­te e a suf­fi­cien­za per ospi­ta­re il pel­let sen­za però for­za­re trop­po: una bait band trop­po pic­co­la fini­rà per rom­per­si dopo qual­che inne­sco men­tre una bait band trop­po gran­de rischia di far sci­vo­la­re via il boc­co­ne. Indi­vi­dua­ta dun­que la misu­ra idea­le occor­re sce­glie­re l’a­mo giu­sto che in gene­re è quel­lo la cui cur­va­tu­ra è ampia più o meno quan­to il dia­me­tro del pellet.

Si par­te sem­pre con un amo la cui cur­va­tu­ra è ampia quan­to il dia­me­tro del pellet.

innesco pellet
innesco pellet

Vedre­mo infat­ti come i pel­let pos­sa­no esse­re inne­sca­ti nei due ver­si, sia in oriz­zon­ta­le (inne­sco clas­si­co) che in ver­ti­ca­le (per quel­li fora­ti). A meno che non vi sia­no esi­gen­ze par­ti­co­la­ri, l’e­qui­li­brio tra dia­me­tro e cur­va­tu­ra assi­cu­ra nel­la mag­gior par­te dei casi un per­fet­to equi­li­brio dell’innesco.

Innesco classico

Rea­liz­za­to l’hair rig (come vole­te, stan­dard o scor­re­vo­le) si allar­ga la bait band con il bait ban­der così da appli­car­la intor­no al pel­let. Un pic­co­lo con­si­glio: se il pel­let è di gran­di dimen­sio­ni e vi occor­re una bait band di dia­me­tro gene­ro­so, pote­te rica­var­la taglian­do un anel­li­no da un lac­cio emo­sta­ti­co in lattice.

Un pel­let da 11 mm di tipo pop-up è sta­to appli­ca­to tra­mi­te una bait band rica­va­ta taglian­do un anel­li­no da un lac­cio emo­sta­ti­co in lattice.

innesco pellet
innesco pellet
innesco pellet

La distan­za di par­ten­za tra pel­let e cur­va­tu­ra del­l’a­mo è gene­ral­men­te intor­no ai 2–3 mm. Se ave­te rea­liz­za­to un hair rig scor­re­vo­le pote­te aumen­tar­la o dimi­nuir­la di qual­che mil­li­me­tro. Se inve­ce desi­de­ra­te pesca­re con la cur­va­tu­ra del­l’a­mo subi­to adia­cen­te all’e­sca (in gene­re si fa in mare ma può tor­na­re uti­le anche in acqua dol­ce) basta far pas­sa­re l’a­mo tra pel­let ed anellino.

Inne­sco del pel­let a stret­to con­tat­to con l’a­mo, mol­to uti­le in mare.

innesco pellet

Si trat­ta di una pre­sen­ta­zio­ne tipi­ca per pesci che mor­do­no (quel­li di mare appun­to) che pre­sen­ta il van­tag­gio di ave­re comun­que la bait band lega­ta al rig e quin­di impos­si­bi­li­ta­ta a sfi­lar­si nel caso il pel­let ven­ga man­gia­to o per qual­che ragio­ne ven­ga perso.

Innesco per pellet forati (drilled pellets)

Tal­vol­ta si pre­fe­ri­sce inne­sca­re i pel­let in ver­ti­ca­le attra­ver­so un foro che abbia­mo pra­ti­ca­to con un pic­co­lo tra­pa­no o in caso sia­no sta­ti acqui­sta­ti pre-fora­ti (pre-dril­led). Que­sto tipo di inne­sco ha il van­tag­gio di non ave­re anel­lo ela­sti­co ester­no e quin­di di pre­sen­tar­si come più natu­ra­le (ben­ché a mio pare­re non vi sia poi così tan­ta differenza).

Pel­let da 11 mm pop-up fora­to con il mini tra­pa­no elet­tri­co. Per l’in­ne­sco si usa un ago con con uncino.

innesco pellet

So che mol­ti usa­no meto­di diver­si come ad esem­pio baio­net­te o quick-stop ma la bait band svol­ge anche in que­sto con­te­sto egre­gia­men­te il suo ruo­lo di “fer­ma esca”. I van­tag­gi stan­no nel non dover cam­bia­re ter­mi­na­le ed ave­re un bloc­cag­gio più sta­bi­le del pel­let duro. Quin­di uti­liz­zan­do lo stes­so ter­mi­na­le visto pri­ma (hair rig con bait band) pos­sia­mo pas­sa­re da un’in­ne­sco all’al­tro sem­pli­ce­men­te facen­do entra­re l’a­go nel foro del pel­let e poi por­tan­do all’in­ter­no del foro la bait band.

Inne­sco del pel­let fora­to tra­mi­te bait bad interna.

innesco pellet

Rea­liz­zan­do que­sto tipo di inne­sco note­re­te come la bait band ten­da ad allar­gar­si subi­to sopra e subi­to sot­to il pel­let (men­tre al suo inter­no è allun­ga­ta) bloc­can­do per­fet­ta­men­te il pel­let e impe­den­do­ne qual­sia­si movi­men­to lun­go il capel­lo del rig.

Suggerimenti

Per la fora­tu­ra dei pel­let con­si­glio l’u­so di un mini tra­pa­no elet­tri­co (mul­tiu­ten­si­le rota­ti­vo) in quan­to con­sen­te di rispar­mia­re tem­po e ridu­ce di mol­to la pos­si­bi­li­tà che il pel­let si rom­pa duran­te la rea­liz­za­zio­ne del foro.

come forare i pellet da pesca

Se si pre­ve­de di pesca­re con pel­le­ts di diver­so dia­me­tro è oppor­tu­no rea­liz­za­re vari tipi di ter­mi­na­le in quan­to, come abbia­mo det­to, deve esser­ci equi­li­brio con la misu­ra del­la bait band, del­l’a­mo e anche del fina­le. In gene­re nel­la pesca a fon­do le misu­re dei pel­let varia­no da 11 a 6 mm, con que­st’ul­ti­mi di più raro uti­liz­zo e orien­ta­ti ai pesci di pic­co­la taglia. La misu­ra miglio­re è 8 mm (pel­let né trop­po gran­di, né trop­po pic­co­li) e con­si­de­ran­do che la pre­sen­ta­zio­ne avvie­ne a livel­lo del fon­do e con un amo di media misu­ra, un ter­mi­na­le del­lo 0.20 è l’ideale.

innesco pellet

Sem­pre in rela­zio­ne con il pel­let e la misu­ra del­l’a­mo, al cre­sce­re del­le dimen­sio­ni si sale con il dia­me­tro del fina­le men­tre si scen­de se si inne­sca un pel­let più pic­co­lo. Un discor­so a par­te inve­ce riguar­da la pesca al col­po (vedi Pel­let wag­gler in mare) dove per via del fat­to che la len­za lavo­ra sospe­sa i rap­por­ti sono leg­ger­men­te diver­si e si ten­de ovvia­men­te a sta­re più bas­si uti­liz­zan­do fina­li del­lo 0.14 (per i pel­let da 8 mm) o del­lo 0.12 (per i pel­le­ts da 6 mm).

Autore

Hai un domanda? Vuoi lasciare un commento? Scrivici ;-)