Elba Fishing Blog
Pesca sportiva in mare e in acqua dolce. Tecniche, attrezzature, esperienze.

Canne e mulinelli da legering

Tem­po di let­tura: 6 minu­ti

Per quan­to det­to nell’intro­duzione alla pesca a leg­ering ed esclu­den­do per­tan­to le dis­ci­pline spe­cial­is­tiche di pesca a fon­do, la can­na da leg­ering è del tipo ad innesti, di varia lunghez­za (mis­ura­ta in pie­di), azione, cast­ing e dota­ta di un numero vari­abile di vette (quiver tip) a diver­sa sen­si­bil­ità (di soli­to mis­ura­ta in once, oz). Ori­en­tar­si può non essere sem­plice se non si conoscono le dif­feren­ze e non si ha ben chiaro l’ambito di uti­liz­zo.
Lo scopo di questo arti­co­lo è quel­lo di fornire un quadro gen­erale che pos­sa fornire un sup­por­to alla scelta evi­tan­do, per chi si avvic­i­na a ques­ta dis­ci­plina, gli errori più comu­ni. Can­na e mulinel­lo devono poi, al di là delle speci­fiche, anche rispon­dere alle pref­eren­ze indi­vid­u­ali o alle neces­sità par­ti­co­lari. Ne viene che il quadro inevitabil­mente tende ad essere più com­p­lesso rispet­to a quel­lo mostra­to, con attrez­za­ture che sebbene qui siano indi­cate come otti­mali per un deter­mi­na­to approc­cio vengano poi uti­liz­zate anche in altri.
Non è però il caso di ren­dere il dis­cor­so più noioso di quan­to già non rischi di essere. Per adesso par­ti­amo dalle basi.

Canna e mulinello da feeder

Caratteristiche generali

  • Nove pie­di (9 ft): Sono le canne più corte (9 ft sono cir­ca 2,74 m) in due pezzi con sezioni del­la stes­sa lunghez­za. Sot­tili, leg­geris­sime, stu­di­ate per la pesca a cor­ta dis­tan­za (dai mar­gi­ni a mas­si­mo 25 metri) in acque ferme o con cor­rente molto lenta. Per lo più si trat­ta di canne des­ti­nate alle acque com­mer­ciali e comunque uti­liz­z­abili in spot con riva bas­sa. L’azione è gen­eral­mente par­a­bol­i­ca o pro­gres­si­va-par­a­bol­i­ca. Le vette in dotazione pos­so avere sen­si­bil­ità diverse a sec­on­da dei mod­el­li con un range soli­ta­mente tra 0.75 e 2 oz. Il cast­ing non sarà mai ele­va­to in quan­to la loro fun­zione è quel­la di lan­cia­re con pre­ci­sione a cor­ta dis­tan­za e si attes­ta medi­a­mente sui max 40 gram­mi. Si abbinano a mulinel­li di taglia 3000 e a lenze madri mas­si­mo di 8 lb.
  • Dieci pie­di (10 ft): Leg­ger­mente più lunghe (cir­ca 3 m) come si può immag­inare non dif­feriscono moltissi­mo dalle prece­den­ti risul­tan­do un po’ più “all­round” per la pesca in acque com­mer­ciali o nat­u­rali con le medes­ime carat­ter­is­tiche viste pri­ma. Sem­pre ded­i­cate ad una pesca non gravosa, sul­la medio-cor­ta dis­tan­za (dici­amo mas­si­mo 40 metri) e con un cast­ing leg­ger­mente supe­ri­ore.
  • Undi­ci pie­di (11ft): Con i loro 3,35 m iniziano ad essere canne meno speci­fiche e con un ambito di usabil­ità più vas­to, specie per chi pesca in acque nat­u­rali. Si trat­ta delle clas­siche canne da light legering/feeder con un cast­ing mas­si­mo intorno ai 50–60 gram­mi, da uti­liz­zare per lan­ci non oltre i 50 m e validis­sime anche per la pesca mar­ginale. I tip van­no tra 1 e 2 oz e anche queste si abbinano a mulinel­li di taglia 3000 o 4000 a bobi­na non trop­po grande con lenze madri non supe­ri­ori alle 8 lb. L’azione è pro­gres­si­va o pro­gres­si­va-par­a­bol­i­ca.
  • Dod­i­ci pie­di (12 ft): In ques­ta misura (cir­ca 3,68 m) la scelta è molto ampia. Vi si col­lo­cano canne in tre sezioni da legering/feeder leg­gero e medio-leg­gero come canne decisa­mente poten­ti dal cast­ing ele­va­to. Si sceglie una dod­i­ci pie­di quan­do si ipo­tiz­za di dover oper­are su dis­tanze di lan­cio che pos­sono giun­gere fino anche a 60–70 m. Ma non è solo ques­tione di dis­tan­za. Una can­na più lun­ga con­sente di affrontare spot con riva più alta, cor­ren­ti più impeg­na­tive (mod­el­li strong e medi­um-strong) e di pot­er gestire pesci di taglia quan­do sia nec­es­sario non far­li avvic­inare trop­po presto ai mar­gi­ni. Il mulinel­lo più adat­to è quel­lo di taglia 4000 che viene car­i­ca­to con un filo mas­si­mo di 8 lb nel legering/feeder medio-leg­gero e fino a 10 lb in quel­lo pesante. Tro­vi­amo infat­ti, come accen­na­to, canne 12 ft con cast­ing ridot­to (mas­si­mo 50–70 gram­mi) e vette nel range 1–2 oz e canne con cast­ing ele­va­to (anche 150 gr) dotate di vette fino a 3–4 oz. Sono canne ad azione pro­gres­si­va benché in quelle da leg­ering medio-leg­gero la cur­va sia decisa­mente più mor­bi­da. Ma non potrebbe essere altri­men­ti.
  • Tredi­ci pie­di (13 ft): Siamo alla soglia dei quat­tro metri di lunghez­za, ovvi­a­mente in tre sezioni ed un ambito di uti­liz­zo che va dal leg­ering medio a quel­lo pesante. Par­liamo di canne con cast­ing da 90 gram­mi fino anche a 150 e tal­vol­ta di mod­el­li con anel­li mag­gio­rati da long cast­ing (supe­ri­ore ai 70 m). L’abbinamento è con mulinel­li di taglia 4000 per i mod­el­li da cast­ing medio e 5000 per quel­li da long cast­ing. Si trat­ta di canne da ambi­en­ti nat­u­rali come gran­di fiu­mi, cor­ren­ti tal­vol­ta impeg­na­tive e par­ti­co­lar­mente adat­te anche alla pesca in mare. Canne che tut­tavia (mod­el­li medi­um abbinati alla vet­ta più sen­si­bile in dotazione) ren­dono molto bene anche in acque ferme sul­la media dis­tan­za.
  • Quat­tordi­ci pie­di (14 ft): Con i loro 4.27 m di lunghez­za sono canne in tre sezioni esclu­si­va­mente da long cast­ing da abbina­re a mulinel­li di taglia 5000 con lenze madri fino a 10 lb. Le vette van­no dalle 2 alle 5 oz a sec­on­da dei mod­el­li e pre­sen­tano anel­li di mag­gior diametro. Il cast­ing è ele­va­to è l’azione pro­gres­si­va. Si trat­ta di canne des­ti­nate ad uno speci­fi­co set­tore, quel­lo del legering/feeder estremo.

I quiver tip

Le vette sono in relazione al mod­el­lo di can­na ed ogni can­na ha a dis­po­sizione 2–3 vette di diver­sa sen­si­bil­ità e tal­vol­ta mate­ri­ale. Le vette in car­bo­nio sono più rigide e reat­tive di quelle in fibra che al con­trario risul­tano assai più flessibili. Le vette in fibra ten­dono quin­di a evi­den­ziare mag­gior­mente le man­giate benché non pos­sano essere prodotte al di sot­to di una cer­ta misura. Ne viene che i quiver da 0.5 e 0.75 oz sono comunque in car­bo­nio. La fibra viene uti­liz­za­ta nel range 1 e 2 oz (nel­lo stes­so range esistono comunque anche in car­bo­nio), dalle 3 oz in poi le vette sono tutte in car­bo­nio.

  • 0.5 oz: Le vette da mez­za oncia sono molto sot­tili e sen­si­bilis­sime. Si trat­ta di quiver des­ti­nati ad una pesca ultra-light, sul­la cor­ta dis­tan­za, in acqua fer­ma, a pesci dal­la man­gia­ta estrema­mente del­i­ca­ta.
  • 1 oz: Sono le vette più uti­liz­zate nel legering/feeder leg­gero, con piom­bi o pas­tu­ra­tori di mas­si­mo 30 gram­mi in acqua fer­ma o molto lenta. Molto sen­si­bili ma chiara­mente più resisten­ti delle prece­den­ti.
  • 2 oz: Vette da legering/feeder medio-leg­gero e pesca a medio-lun­ga dis­tan­za con buona resisten­za a cor­ren­ti mod­er­ate. La sen­si­bil­ità è dunque leg­ger­mente ridot­ta ma sono anco­ra in gra­do di reg­is­trare man­giate abbas­tan­za del­i­cate.
  • 3 oz: Vette da legering/feeder medio, piom­bi e pas­tu­ra­tori di peso fino a 70 gram­mi, sen­si­bil­ità ancor più ridot­ta ma mag­gior resisten­za ad incur­var­si in cor­rente.
  • 4 oz, 5 oz: Vette molto rigide da cor­rente sostenu­ta e da pesca a lun­ga dis­tan­za. Molto poco sen­si­bili. Sono des­ti­nate al feed­er estremo.
Feeder quiver tips
Link spon­soriz­za­ti

Quale attrezzatura scegliere

Tor­nan­do anco­ra all’intro­duzione, con­sideran­do di prati­care la pesca in acque nat­u­rali e in mare ed esclu­den­do gli approc­ci che si col­lo­cano agli estre­mi (trop­po par­ti­co­lari e speci­fi­ci), le canne più utili sono quelle tra gli 11 ed i 13 pie­di. I mulinel­li da abbina­re i 3000/4000 ed il filo da uti­liz­zare come lenza madre mas­si­mo 8 lb  (par­lan­do di diametri da uno 0.18 ad uno 0.22 cir­ca). Uno 0.18 con­sente lan­ci pre­cisi anche con pesi ridot­ti ed è indi­ca­to nel leg­ering leg­gero da prati­care con canne da 11 ft e mulinel­li 3000. Uno 0.22 si imbobi­na sui 4000 asso­ciati a canne da 12 ft da leg­ering medio-leg­gero e 13 ft da leg­ering medio o medio-pesante. Su queste ultime si può pren­dere in con­sid­er­azione uno shock leader del­lo 0.25 (rara­mente 0.28) in casi par­ti­co­lari.
Per chi inizia e non prevede di avere più di una can­na ma di pescare comunque in spot diver­si e con approc­ci dif­fer­en­ti il mio con­siglio è di pren­dere una 12 ft da leg­ering medio (cast­ing mas­si­mo 90 gr) con quiver di 1, 2 e 3 once. L’abbinamento è, come già det­to, con un mulinel­lo 4000 car­i­ca­to con lo 0.20–0.22.

Nylon e trecciato

Il trec­cia­to è una sor­ta di novità nel leg­ering. Ormai lo si uti­liz­za da diver­si anni ma non fa parte del­la sto­ria di ques­ta dis­ci­plina sebbene lo stia diven­tan­do. Le sue carat­ter­is­tiche, prin­ci­pal­mente la pres­soché totale assen­za di elas­tic­ità, lo ren­dono una soluzione nel cam­po del­la pesca a lun­ga dis­tan­za gra­zie ai diametri ridot­ti (che favoriscono i lan­ci lunghi) e la capac­ità di trasmet­tere rap­i­da­mente le man­giate. Nel­la pesca a cor­ta e media dis­tan­za è tut­tavia asso­lu­ta­mente da evitare in quan­to non por­ta par­ti­co­lari van­tag­gi e, anzi, risul­ta svan­tag­gioso in quan­to non ha capac­ità ammor­tiz­zante e quin­di tut­to gra­va sull’elasticità del­la can­na, la sola in gra­do di ridurre la ten­sione a liv­el­lo ter­mi­nale. Il prob­le­ma può essere parzial­mente risolto con l’inserimento di set­tori elas­ti­ci in mon­tatu­ra o lunghi leader in nylon ma, va ripetu­to, è inutile com­pli­care il set­up se non si intende pescare in long range.

Una tabella per iniziare

Se tut­ti questi numeri avessero cre­ato con­fu­sione pro­vo ad aiu­tarvi con una tabel­la che rias­sume un po’ quan­to ci siamo det­ti fino ad ora pren­den­do in con­sid­er­azione i vari aspet­ti.

Approc­cioPredeDis­tan­zaAcquaCan­naQuiverMulinel­loCari­coDiametro
LightPic­cole MedieCor­taFer­ma Molto lenta11 ft0.75 oz 1 oz3000
4000
6 lb0.16–0.18
LightPic­cole MedieCor­ta MediaFer­ma Lenta12 ft1 oz
2 oz
40007 lb0.18–0.20
Medi­um- LightMedieMediaFer­ma Mod­er­a­ta12 ft
13 ft
1 oz
2 oz
40008 lb0.22
Medi­umMedie Gran­diMedia Lun­gaFer­ma Mod­er­a­ta Sostenu­ta12 ft
13 ft
2 oz
3 oz
4000
5000
8 lb0.22
Medi­um- StrongMedie Gran­diMedia Lun­gaMod­er­a­ta Sostenu­ta13 ft3 oz4000
5000
8 lb0.22

La tabel­la non può essere com­pren­si­va di tut­ti gli approc­ci e accorg­i­men­ti, ma ci da un’idea gen­erale. In con­dizioni di acqua fer­ma o molto lenta e in assen­za di ven­to si pun­ta gen­eral­mente sul­la sen­si­bil­ità dato che i movi­men­ti del quiver non subis­cono influen­ze esterne e ven­gono deter­mi­nati esclu­si­va­mente dalle man­giate dei pesci. A sec­on­da del­la dis­tan­za di pesca e del tipo di spot si sceglie quin­di la can­na (11, 12 o 13 ft) ed il quiver non supera le 2 oz. Quan­do le con­dizioni si fan­no più impeg­na­tive (ven­to, cor­rente, dis­tan­za) è nec­es­sario optare per canne più poten­ti e quiver nell’intervallo 2–3 oz.

Hai un domanda? Vuoi lasciare un commento? Scrivici ;-)